Ristoranti & Alberghi

I vini rari di Cristiano, la pasta fatta mano da Cristina e Caterina, coccio di grifi e Champagne… La Tagliatella ad Arezzo… Parte 2

Comincia QUI (Parte 1)

Ok, antipasti… personalmente, da buon toscano, considero affettati e formaggi dei veri piatti e non degli antipasti (però, se invece voi gradite…ci sono un atipico filetto di Cinta senese marinato ed una selezione di salumi sia di Grigio del Casentino che di Cinta Senese, serviti appena affettati e alla giusta temperatura…)…

Personalmente, dicevo, mi godo una cosina che la nostra Caterina dè Medici fece conoscere ai Francesi e di cui Cristiano (appassionato di molte cose d’oltralpe) dice un gran bene… il Tris di terrine con pane caldo e burro… terrine di carni e fegati di pollo, coniglio, anatra, perfettamente e delicatamente aromatizzate… per 12 Euro…

Passando ai primi, occorre dire subito che qui tutti i tipi di pasta sono fatti a mano dalle “cuoche” e stirate al mattarello come da tradizione familiare che risale ai primi del “900… e si sente…

I Tortelli di Piccione, sono insieme saporitissimi con uno stile molto “antico” ed insieme assai delicati, piatto quindi intenso, per certi aspetti rustico, ma sorprendentemente equilibrato (12 Euro)– quindi un vero must, subiscono solo la concorrenza in casa delle ancora più tradizionali Tagliatelle al Ragù di Chianina, primo per le tagliatelle freschissime, consistenti e sapide, secondo per il ragù, che stupisce per leggerezza e digeribilità (10 Euro).

Nei secondi il dover scegliere diventa drammatico… il coccio di Grifi all’Aretina o la Trippa altrettanto all’Aretina (a 10 Euro l’un per l’altro…e potrebbero essere dei piatti unici…) sono dei classici assoluti per tradizione e rustica intensità di sapori, seppure in queste versioni, di nuovo come il sopracitato ragù, risultino leggeri e facili a digerire… direi che qui c’è sotto un qualche segreto di cottura…

Se siete appassionati di Tartare, allora quella che qui vi fanno al momento con la Chianina vi soddisferà, servita con una corona di condimenti a parte così da lasciarvi gustare sia l’animalità della carne pura che le sottigliezze degli aromi aggiuntivi in massima libertà (14 Euro)…

Il Coniglio farcito alle erbe aromatiche è poi una variazione in sofisticatezza del classico coniglio in porchetta all’aretina (antica ricetta con solo finocchietto ed aglio)… tutto questo se non ci si vuole lanciare sulle classiche grigliate di carne o su piatti meno tradizionali (beh, si fa per dire…) come il Filetto di Chianina alla riduzione di Sangiovese.

Dessert… essendo questi la vera insana passione delle signore in cucina c’è di che deliziarsi…

Cristina e Caterina sembrano amare molto i semifreddi, cosi come le consistenze intermedie tra il solido ed il liquido e le dolcezze appena accennate, più aromatiche che zuccherine…

Io invece sono un estremista e, pur avendoli più volte assaggiati tutti (tutti i dessert 6 Euro cadauno…ma se impietosite Cristiano per golosità vi prepara anche dei piatti di assaggini misti…mmmhhh) mi rifaccio sempre ai miei due, appunto, più intensamente caratterizzati: la Torta di Riso sulla Crema Inglese, la Crema Chantilly con Spumini e Fragole…

Ah, ovviamente, sui dolci bisogna di nuovo ascoltare Cristiano che ci consigli qualcosa di interessante ed emozionate da bere…
Intervista a Cristiano Cini sul sito AIS… QUI

About the author

Marco "Doctor Tuscany" Tenerini

Professionista consulente Marketing Food & Wine anni prima di Facebook, coniugo marketing digitale e tecniche tradizionali. Da Export Manager ho venduto 1.500.000 bottiglie all'anno e visitato 36 paesi. Oggi aiuto le aziende alimentari e vinicole nel web marketing e nella comunicazione commerciale. Creatore del primo sistema di e-commerce Food in Italia, vincitore del Golden Triangle per i migliori siti food. Ho insegnato in Università e Scuole Superiori e scritto il libro "Guida al corretto Business in rete per le imprese" (Ed. Adiconsum). Storyteller in "Storie di Piatti" (Ed. Regione Toscana) per EXPO 2015. Esperto di cucina, vini, fotografia del Food e paladino del made in Tuscany. Marketing emozionale e concretezza commerciale: da Stilista di Moda, porto nella consulenza fantasia, passione e sguardo al futuro… da Tenente dei Carabinieri, organizzazione, senso etico, serietà... e la cravatta!